Settembre, tempo di vendemmia fra crisi e qualità in Sicilia

MILANO -

Il primo mese di vendemmia per la Doc Sicilia conferma le previsioni: un calo medio di circa il 30 per cento di quantità di uva raccolta e una qualità che i coltivatori del “vigneto Sicilia” definiscono ottima.

I primi vitigni a bacca bianca vendemmiati, dal Pinot Grigio allo Chardonnay, dal Grillo al Lucido, presentano tutti la stessa caratteristica: alla diminuzione del quantitativo corrispondono uve mature e profumate, con un corredo aromatico di prim'ordine.

Le stime lasciano prevedere, per la vendemmia 2019, una produzione totale in Sicilia di meno di 4 milioni di ettolitri di vino. Anche i vitigni a bacca nera continuano la loro maturazione grazie a condizioni climatiche favorevoli.

Nelle province dell'isola in molti casi le attività di raccolta sono iniziate ad agosto, con una decina di giorni di ritardo rispetto al 2018.

(Fonte: ITALPRESS)

RED
Ricerca in corso...