Nautica: crescita a doppia cifra nel 2019 e resistenza del settore anche nel 2020

MILANO -

In occasione del 60esimo Salone Nautico di Genova, sono stati presentati i dati relativi alla crescita del fatturato nel 2019 (“La Nautica in Cifre”, pubblicato da Confindustria Nautica e patrocinata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti).

L’industria nautica italiana ha registrato una crescita del fatturato del 12% nel 2019 raggiungendo i 4,78 miliardi di euro e sta mostrando capacità di resistenza di fronte all’emergenza sanitaria.

Oltre al fatturato, nel 2019 è aumentato del 5,4% anche il numero degli addetti effettivi del comparto industriale e dell’11,9% il contributo della nautica al Pil. Per quanto riguarda l’export, l’Italia è al secondo posto nella classifica degli esportatori mondiali nel settore della cantieristica nautica, con 2,6 miliardi di dollari e il 15% di quota export mondiale (+19,6% rispetto al 2018).

Stefano Pagani Isnardi, responsabile dell’Ufficio Studi di Confindustria Nautica, si è dichiarato soddisfatto della crescita nel 2019 e riguardo il 2020 ha dichiarato: “Sul 2020 abbiamo un quadro molto eterogeneo. Ci sono imprese che sono andate molto bene, altre meno bene e altre hanno avuto una stabilità in quello che noi consideriamo come anno nautico, quindi quello che si conclude al 31 agosto. Ovviamente gli ultimi 3 mesi dell’anno sono essenziali per capire i dati definitivi sul 2020. Il Salone Nautico di Genova è sicuramente uno strumento essenziale per il nostro mercato. Da qui capiremo come andrà il futuro perché l’inverno, cioè da adesso a fine gennaio, è il momento essenziale in cui si creano le basi per gli ordini per la prossima stagione e quindi sarà un contributo strategico per il fatturato delle nostre imprese. Capiremo quindi tra qualche mese se riusciremo ad avere una stabilità dell’industria nautica per questo difficile e strano 2020”.

Infine, al convegno è intervenuto Carlo Mescieri, presidente di Assilea, che ha sottolineato come nel 2020 il settore del leasing e del noleggio a lungo termine nella nautica stia registrando una crescita del 30%.

Il leasing è fondamentale non sono per l’utilizzatore finale, ma anche per chi contribuisce alla produzione: per leasing non si intende infatti solo il noleggio di un’imbarcazione, ma anche di macchinari e capannoni che consentono ad artigiani e PMI di lavorare alla costruzione di imbarcazioni.

RED
Ricerca in corso...