L'ISEE come strumento base per l’accesso alle agevolazioni anche per gli imprenditori verso le loro famiglie

MILANO -

Troppo spesso si parla di lavoro ed impresa concentrando l’attenzione solo verso l’ambiente dell’Impresa e i riflessi sull’economia e sull’andamento socio-economico in generale; troppo poco, invece, si parla  dell’impatto delle misure sul nucleo familiare, reddito, patrimonio dell’Imprenditore e dei suoi collaboratori.

Dipendenti ed imprenditori sono la benzina che fa funzionare il mercato e l’ambiente sociale, soprattutto in situazioni come quelle vissute in questo periodo di triste emergenza nel quale tutti sono posti sullo stesso piano e tutti, nel possesso di specifici requisiti, sono nella condizione di poter contare su strumenti di supporto e di aiuto per le rispettive famiglie.

La regola da seguire consiste nell’accedere alle giuste informazioni utilizzando, ad esempio, il servizio INPS online per la simulazione dell’ISEE ordinario (indicatore della situazione economica equivalente) che restituisce un calcolo approssimativo dell’indicatore della situazione economica equivalente, basato sulle informazioni auto-dichiarate dal contribuente.

Attenzione però, non si tratta dell’ISEE vero e proprio che viene calcolato inviando la DSU e tenendo conto anche dei dati in possesso dell’Agenzia Entrate, ma di un simulatore che consente in linea di massima di verificare il diritto a determinato prestazioni.

Operativamente, il simulatore è accessibile dal sito dell’INPS senza bisogno di PIN. Al servizio ISEE ordinario simulato si accede dalla pagina del portale INPS dedicata all’ISEE, cliccando sull’apposito pulsante “simula il calcolo“. Si compila uno specifico modello inserendo tutte le voci richieste, divise nei seguenti riquadri:
·       nucleo familiare,
·       casa di abitazione,
·       patrimonio immobiliare e mobiliare,
·       redditi.

In tutti i riquadri bisogna inserire solo informazioni basilari, per cui la composizione è molto più semplice rispetto a quella della DSU, la dichiarazione sostitutiva unica.

Il “modello” segnala quali sono le voci che bisogna obbligatoriamente inserire e quelle che sono invece facoltative; sono fornite le spiegazioni necessarie sul dato corretto. Alla fine del processo di inserimento, cliccando sull’apposita finestra “calcola ISEE” si ottiene, in tempo reale, il dato richiesto e soprattutto un primo risultato utile a tanti per comprendere la loro situazione e valutare se è possibile o meno accedere a specifiche prestazioni rivolte alle famiglie.

Certo occorre, nel caso in cui si voglia avere il dato definitivo, rivolgersi sempre agli uffici dedicati di INPS in quanto questo servizio fornisce l’ISEE ordinario ma non gli indicatori più specifici rispetto ai quali possono emergere situazioni e valori non coincidenti.

Un’ultima considerazione: dal 2020 è iniziato il graduale passaggio all’ISEE precompilato sulla stregua del 730. Ancora, tuttavia, ci sono molti campi da compilare da sè e molti controlli che si rendono poi necessari.

Di seguito l’elenco aggiornato di tutti i bonus 2020 e le relative agevolazioni che riguardano la Famiglia.
-        Bonus asilo nido 2020
-        Bonus bebè 2020
-        Bonus mamma domani 2020
-        Bonus smart tv 2020
-        Bonus affitto 2020 comuni e regioni
-        Bonus Tari 2020
-        Bonus gas e acqua 2020
-        Bonus Renzi 2020
-        Bonus 100 euro in busta paga
-        Bonus colf e badanti 2020
-        Bonus matrimonio 2020
-        Bonus famiglia 2020
-        Bonus energia elettrica 2020
-        Congedo parentale
Si sostanzia in un’indennità che si ottiene tramite l’Inps. Questo quando un dipendente fruisce di un congedo dal lavoro della durata di 6 mesi, per prendersi cura di un figlio.
-        Carta Sia
In questo caso parliamo di un sussidio di 40 euro al mese, erogato ai cittadini dotati di determinati requisiti, mediante questa carta. Essa non può essere utilizzata per qualsiasi tipo di acquisto, ma solo per i beni di prima necessità.
-        Bonus baby sitting
-        Bonus vacanze 2020
-        Bonus terme
-        Bonus Campi Estivi
-        Bonus Nonni

Per maggiori informazioni si consiglia di rivolgersi al proprio consulente, direttamente agli sportelli dedicati presso l’INPS della propria città o mandate una mail di richiesta informazioni a: info@giornalepartiteiva.com
 
Andrea PAUSINI
Consulente d'impresa

Ricerca in corso...