L’importanza del Know How e del segreto commerciale

MILANO -

Il segreto commerciale e il know how vengono tutelati dall'ordinamento giuridico italiano agli arti. 98 e 99 del codice della proprietà industriale e all'art. 2598 del codice civile che tratta il tema della concorrenza sleale. Anche il Parlamento europeo si è occupato del tema con l'emanazione della direttiva 2016/943 recepita col D.lgs. 63/2018 che tutela il know how e i segreti commerciali contro il loro indebito utilizzo e la loro divulgazione.

Per rafforzare il significato di questa direttiva, l'articolo 98 del codice di proprietà industriale è stato riformulato e la modifica più rilevante è senza dubbio quella che introduce la definizione di segreti commerciali rimarcando l’importanza dei requisiti di segretezza, valore economico, e l’adozione di misure di protezione idonee a mantenere segrete le informazioni. In tal senso è stato inserito un chiarimento relativo al significato di "informazioni segrete", ovvero quelle che "non siano generalmente note o facilmente accessibili agli esperti e agli operatori del settore". Pertanto non è da dimenticare che l'illecita acquisizione, utilizzo e divulgazione abusiva dei segreti commerciali è penalmente rilevante.

Nell’impresa 4.0 il nuovo modello dovrà avere come obiettivo quello di innovare prodotti, processi e servizi e creare valore anche attraverso la tutela, la gestione, il monitoraggio costante delle informazioni del know how e dei segreti commerciali. La trasformazione digitale nei settori produttivi ha dato vita a uno scenario in forte evoluzione relativamente alle informazioni e ai dati di ogni singola attività, informazioni e dati che devono essere tutelati.

RED
Ricerca in corso...