Fondo perduto alle partite Iva: velocizzazione dei tempi di accredito

MILANO -

A partire dal 15 giugno è stato possibile presentare domanda per accedere ai finanziamenti a fondo perduto su cui sono stati allocati più di 6miliardi di euro per dare supporto alle partite Iva (con un massimo di 5 milioni di ricavi nel 2019),che in aprile hanno fatturato e incassato importi inferiori di almeno due terzi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il canale dell’Agenzia delle Entrate è predisposto per accogliere le domande fino al 13 agosto e, per garantire velocità nei tempi di accredito, le richieste di accesso al fondo perduto saranno prima liquidate e poi sottoposte a verifica.

Anche i controlli in merito a comportamenti fraudolenti saranno quindi effettuati dall’Agenzia delle Entrate solo dopo il pagamento del finanziamento. In collaborazione con la Guardia di Finanza verrà effettuata la verifica incrociata dei dati già presenti in Anagrafe Tributaria con le fatture elettroniche, gli scontrini telematici e le liquidazioni periodiche dell’Iva. Inoltre, come richiede il Decreto Rilancio, saranno anche attivati i regolari controlli antimafia.

RED
Ricerca in corso...