Financial Times: La crisi dell'industria dei matrimoni in Italia

MILANO -

Il Financial Times ha recentemente analizzato le conseguenze della pandemia sull’industria dei matrimoni in Italia dove il Lago di Como, la Toscana, la Sicilia e la Costiera Amalfitana sono particolarmente amate dagli stranieri per celebrare matrimoni e anniversari.  

Quest’anno purtroppo sono stati annullate o posticipate quasi tutte le celebrazioni: per esempio, il Financial Times riporta che a Villa Erba, una delle location più famose situate sul Lago di Como, solo uno sui 40 matrimoni in programma è stato celebrato. Un vero e proprio tracollo che ha causato un calo delle entrate di circa il 75%.

A causa dell’assenza dei lunghi e lussuosi matrimoni degli stranieri, sottolinea Michele Boccardi Presidente di Assoeventi, il settore resterà privo dei quasi 10 miliardi di incassi previsti per il 2020.

Tuttavia gli imprenditori sono positivi perchè, come ha spiegato il General Manager di Villa Erba “alla fine ci abitueremo anche a questo. In fondo ci viene richiesto di indossare una mascherina e lavarsi spesso le mani, non è la fine del mondo e non è un motivo abbastanza convincente per rinunciare a sposarsi in Italia”.

RED
Ricerca in corso...