Eltif: i nuovi fondi europei per sostenere le PMI

MILANO -

Per supportare le piccole e medie imprese in difficoltà nel trovare finanziamenti, Assogestioni, l’associazione di categoria delle società di gestione, ha accelerato il lancio di nuovi prodotti per indirizzare il risparmio privato verso il mondo delle imprese.

Tra i nuovi prodotti ci sono gli Eltif (European long term investment fund),ovvero fondi di investimento europeo a lungo termine, per i quali è prevista l’esenzione dalle imposte di successione e dall’imposta sul rendimento finanziario per un minimo cinque anni di detenzione dell’investimento.

Al momento, gli Eltif di nuova generazione sono quattro: Eurizon Italian Fund Eltif, Az Eltif Ophelia (Azimut),HI Algebris Italia Eltif (Hedge Invest) e 8A+ Real Eltif Italy di Banca Generali che si differenzia dagli altri in quanto fondo aperto.

Per ottenere il fondo, almeno il 70% del patrimonio del richiedente deve essere investito in strumenti finanziari emessi da imprese italiane ed europee non quotate o quotate in mercati regolamentati (che non siano Ftse Mib e Mid Cap) e non è possibile investire più del 10% in strumenti finanziari emessi dalla medesima impresa.

Con il Decreto Rilancio è stata eliminata la clausola di unicità del piano, per cui è consentito avere un Eltif in aggiunta a un Pir (piano individuali di risparmio) ordinario.

Tuttavia, si tratta di prodotti illiquidi che, come sottolinea Antonella Massari, segretario generale Aipb, presentano un certo grado di rischio: “per questo, gli investitori che hanno un portafoglio inferiore a 500 mila euro non possono investire in questi strumenti più del 10% del loro portafoglio”.

RED
Ricerca in corso...