Ecobonus 110%: quali i rischi penali?

MILANO -

Il decreto attuativo del MISE prevede che i documenti necessari per l’Ecobonus 110% siano: l’attestato di prestazione energetica, l’asseverazione tecnica e il visto di conformità.

Nello specifico, il visto di conformità deve essere rilasciato da un professionista appartenente aun Ordine o a un Collegio ed è richiesta l’apposizione del timbro professionale a riprova della correttezza del documento e della regolare iscrizione del professionista all'Albo.

Il visto deve attestare che, tramite gli interventi del superbonus, la classe energetica dell'edificio è stata migliorata (di due classi, o che è stata raggiunta la classe energetica più alta possibile).

In caso di visto di conformità Ecobonus 110% irregolare, ovvero rilasciato in assenza dei presupposti o falso, i professionisti  possono essere accusati di truffa aggravata e indebite erogazioni a danno dello Stato.

E' tuttavia indicato che i professionisti non sono responsabili di false o errate asseverazioni (che sono rilasciate da tecnici abilitati incaricati della progettazione struttuale).

Le sanzioni in caso di falso vanno, come prevede il Decreto Rilancio, da 2.000 fino a 15.000 euro per ciascun documento trovato irregolare.

RED
Ricerca in corso...