Confindustria: nuove linee guida di sostenibilità per le PMI

MILANO -

E’ recente la redazione da parte di Confindustria delle Linee Guida sulla sostenibilità, un nuovo strumento per la rendicontazione non finanziaria delle imprese che ha lo scopo di allinearle sempre di più agli obiettivi prefissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Il documento ha come obiettivo avvicinare le PMI alla sostenibilità intesa come miglioramento dei processi di lavorazione ed ottimizzazione delle risorse impiegate, valorizzando quanto le imprese stanno già facendo nel risparmio energetico, nella diminuzione dei rifiuti e nella cura dell’ambiente di lavoro.

I 17 obiettivi dell’Agenda ONU stanno diventando sempre più importanti nelle strategie di governance aziendali, oltre che ad essere un metro per “misurare” l’impresa da parte di investitori e consumatori. Per questo Confindustria ha deciso di mettere a disposizione delle PMI una “cassetta degli attrezzi” contenente documenti, standard di rendicontazione, riferimenti di legge e quant’altro possa aiutare nella stesura delle informazioni non finanziarie delle aziende.

Infatti, l’inserimento di informazioni non strettamente finanziarie all’interno del bilancio di esercizio non dev’essere visto come una pratica fine a sé stessa, bensì come un vantaggio per le imprese – che attraverso una rendicontazione più accurata possono ottenere vantaggi a livello di rapporti con la Pubblica Amministrazione e con il mercato creditizio, un miglioramento della propria immagine e brand reputation e un rapporto più stretto con gli stakeholder chiave.

RED
Ricerca in corso...