Agenzia delle Entrate: esclusione IVA per acquisto veicoli

MILANO -

L’Agenzia delle Entrate ha definito, con il provvedimento del 17 luglio, i termini e le modalità delle verifiche che gli uffici dell’Amministrazione finanziaria devono effettuare relativamente alle domande di esclusione del versamento dell’Iva con il modello F24 ELIDE (modello che deve essere utilizzato, in linea generale, per i versamenti per i quali sono necessarie informazioni che non possono essere riportate nel modello F24 ordinario).

In particolare gli uffici verificheranno la sussistenza delle condizioni di esclusione dal versamento IVA con F24 ELIDE per la compravendita di veicoli.
Il provvedimento precisa che l’esclusione del versamento riguarda gli acquisti effettuati nell’esercizio di imprese, arti e professioni, di autoveicoli e motoveicoli usati provenienti da altri Stati membri dell’Unione Europea che presentano i requisiti per essere inclusi nel regime Iva dei beni usati, gli acquisti destinati ad essere utilizzati come beni strumentali e gli acquisti di autoveicoli e motoveicoli usati effettuati in altri Stati membri dell’Unione Europea, fuori dall’esercizio di imprese, arti e professioni.

Per beneficiare dell’esclusione IVA, il richiedente deve presentare istanza alla Direzione Provinciale dell’Agenzia delle entrate territorialmente competente, con la documentazione che attesti l’esistenza dei requisiti per la legittima applicazione dello speciale regime Iva dei beni usati. Nel caso in cui si tratti di acquisti di autoveicoli e motoveicoli di provenienza comunitaria destinati ad essere utilizzati come beni strumentali all’esercizio dell’attività artistica, professionale o di impresa, il richiedente dovrà presentare la documentazione che attesti l’effettiva destinazione del mezzo all’esercizio dell’attività artistica, professionale o di impresa.

Infine, per quanto riguarda gli acquisti di autoveicoli e motoveicoli usati effettuati in altri Stati membri dell’Unione Europea, fuori dall’esercizio di imprese, arti e professioni, il richiedente dovrà presentare istanza alla Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate territorialmente competente esibendo in originale la documentazione che attesti l’acquisto del veicolo, la documentazione relativa al pagamento, la pratica di censimento già trasmesso al centro elaborazione dati (C.E.D.) e una copia del documento d’identità del cedente comunitario, se persona fisica non soggetto passivo IVA.

Nel caso in cui la verifica dell’Agenzia delle Entrate abbia dato esito positivo, la Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate provvederà a comunicare gli elementi identificativi dell’autoveicolo e del motoveicolo al centro elaborazione dati (C.E.D.) del dipartimento per i trasporti, per consentire l’immatricolazione senza che sia necessario il versamento dell’IVA mediante modello F24 ELIDE.

RED
Ricerca in corso...