Accesso ai finanziamenti sfavorevole per le PMI europee

MILANO -

L'ultimo sondaggio della Banca centrale europea (BCE) sull'accesso ai finanziamenti delle PMI dell'area euro evidenzia un calo del fatturato pari al 2% netto e una grave contrazione degli utili (-15%) nel periodo che va da ottobre 2019 a marzo 2020.

Il peggioramento delle prospettive economiche e delle situazioni finanziarie delle PMI ha un impatto particolarmente negativo sulla disponibilità di finanziamenti in quanto l’accesso ai finanziamenti viene percepito come più difficile per le imprese dell'area dell'euro a causa della loro situazione finanziaria instabile.

Allo stesso tempo, le aspettative sulla disponibilità di prestiti bancari stanno diminuendo significativamente (-11% in media): in Europa le PMI italiane hanno riportato il dato più negativo in termini netti (-13%) seguite dalle PMI francesi (-12%) e spagnole (-8%).

RED
Ricerca in corso...